Instagram: utilizzare la comunità come fonte d’ispirazione.


Non è passato troppo tempo da quando vi abbiamo parlato dell’importanza che riveste oggi il mobile marketing per le aziende di successo che vogliono essere in ogni momento là dove sono i loro clienti. Oggi, anche se solo in parte, riprenderemo l’argomento parlando di uno strumento molto utile per le aziende che vogliono stare al passo con i tempi, ossia Instagram, il social media specializzato nella condivisione di immagini.

Il mondo dei social media viaggia alla velocità della luce, non è passato troppo tempo da quando le aziende si chiedevano se potesse avere veramente senso investire su di essi, e soprattutto su quali investire dato che nessuno di loro aveva ancora più di qualche anno di vita. In effetti, dobbiamo ammettere che canali sono ormai scomparsi mentre altri sono dei vincitori indiscussi: Facebook, Linkedin, Twitter, Instagram solo per citarne qualcuno.

I nuovi social per funzionare si devono specializzare in qualcosa: amicizia, professionalità, informazione, immagini.

Sono proprio le immagini la specializzazione di Instagram, un’applicazione che vede la luce nel 2010, guadagnando numerosissimi utenti Apple IOS, Android e dal 2013 anche Windows Phone. La novità di quest’applicazione è che, a differenza degli altri social, gira soltanto sui device mobili, diventando così un vero capostipite della mobile photography.

L’amore che gli utenti di Internet in tutto il mondo nutrono ormai per le immagini non è certo un mistero ma il successo di Instagram è dovuto anche ad altri fattori, come la possibilità di inviare immagini spontanee e immediate, di scambiare messaggi istantanei con altri utenti e non ultimo il suo acquisto da parte del colosso Facebook.

5 consigli fondamentali per usare Instagram al meglio

Le aziende amano Instagram e Instagram ama le aziende: un rapporto nato soprattutto nel settore del lusso grazie ad un’immediata comunicazione visiva e ad un largo utilizzo da parte di molti utenti di diversi continenti.

Per fare in modo che questo rapporto sia sempre più proficuo e duri nel tempo, Instagram offre validi consigli a tutte quelle aziende che vogliono potenziare il proprio marchio e la propria visibilità tramite questo canale. Analizziamo i cinque consigli fondamentali per le aziende:

  1. Essere fedele al proprio marchio: fate in modo che la vostra immagine sia ben rappresentata nei contenuti che pubblicate. Cercate di non prendervi troppo sul serio ma, al contrario, utilizzate la creatività e prendete spunto dalle tendenze della comunità Instagram;
  2. Condividere le proprie esperienze: cercate di coinvolgere gli utenti che utilizzano i vostri prodotti e servizi utilizzandoli per offrire la loro visione sui vostri servizi;
  3. Cercare sempre la bellezza: tema del momento, create delle immagini evocative che riescano a rafforzare ancora di più la personalità del vostro marchio;
  4. Ispirare gli utenti all’azione: create degli eventi, dei movimenti, qualunque cosa che ispiri le persone che conoscono il vostro marchio a catturare foto o video dell’attività proposta, possibilmente attraverso l’uso di un hashtag;
  5. Essere sempre in contatto con il pubblico: cercate di capire cosa ama del vostro brand ed escogitate nuovi modi per attirare potenziali clienti.

La Comunità di Instagram: gli Igers

Non dimentichiamo che le comunità e i bloggers sono ormai l’anima della comunicazione. Anche Instagram ha la sua comunità, gli Igers, che in Italia è diventata un’associazione: Instagramers Italia, che organizza numerose attività sul territorio attraverso attività fotografiche di gruppo.

Coinvolgere queste comunità sarà la chiave del successo per la nostra strategia editoriale, strategia editoriale che dovrà essere sviluppata avendo le idee ben chiare sul canale che stiamo utilizzando:

Comprendere e conoscere bene gli utenti, bisogna sempre analizzare bene il proprio target per capire quali contenuti possono funzionare davvero e come veicolarli;

Comprendere le logiche della diffusione dei contenuti, ricordiamoci che su Instagram non esiste una “vetrina”, ma dei contenuti visibili attraverso hashtag e ricerche particolari;

La strategia da mettere in campo deve sempre essere coerente con i valori del brand, essere quindi rappresentativa del brand ed utilizzare una comunicazione efficace rivolta al target di riferimento;

ricordarsi sempre di interagire con gli altri utenti e mettersi in gioco, si tratta di un’esperienza sociale di condivisione e non di un noiosissimo monologo di marca.

Quali contenuti postare

Le tipologie di contenuto da postare su Instagram sono fondamentalmente tre:

– immagini di una destinazione o locandina di un evento;

– anteprime anticipazioni;

– immagini varie che ispirino in qualche modo il brand stesso.

È fondamentale, oltre alla qualità delle immagini, che le descrizioni delle stesse sia efficace, dato che possono anche essere condivise su altri social come Facebook, Twitter ecc.

Se si vuole utilizzare Instagram come canale per un marketing di successo risulta fondamentale riuscire a coinvolgere gli Igers, utenti particolarmente coinvolti nel marchio grazie ad una loro passione, hobby, ideale eccetera. Ricordiamoci sempre che gli utenti vanno coinvolti giocando, la partecipazione deve sempre essere libera e non avere un carattere di imposizione.

Il segreto per avere successo su Instagram è quello di impostare sempre immagini di qualità, foto e video istituzionali che si alternano a contenuti più ironici e particolari: la parola d’ordine qui è non prendersi troppo sul serio. L’uso appropriato di hashtag è essenziale, la condivisione di eventi ed immagini dentro e fuori i social, i canali ufficiali del brand e le pubblicità tradizionali un must.

La gente cerca autenticità nel marchio, quotidianità, normalità e vuole essere coinvolta. Gli utenti non sono più soltanto l’obiettivo della nostra strategia di marketing ma diventano essi stessi l’ispirazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *